FUTURO E POESIA di Zairo Ferrante

FUTURISMO ELECTRO.jpg

FUTURO, FUTURISMO E POESIA!!! 

F-U-T-U-R-O: Parola veloce,

fatta di F come Effimero,

fatta di T come Troppo veloce,

veloce come il Razzo della R.

Ti travolge.

Parola, ai giorni nostri,

neppure pronunziata e già passata, vecchia.

Continuamente ci travolge, il futuro

con le sue novità, le sue comodità 

e spesso con le stesse

ci spaventa.

Paura. 

di

Zairo Ferrante 

Non sono un futurista e da questa mia breve poesia intitolata “Lo sconosciuto” lo si può facilmente intuire.

Anzi, a dire il vero spesso il futuro mi spaventa.

Ne sono terrorizzato, mi travolge con la sua idea di sconosciuto, piomba nella mia testa come un enorme punto interrogativo e credo e spero che tale sensazione non sia solo mia.

Ma poi nel futuro riverso anche le speranze, riverso fiducia per me e per coloro che mi circondano.

Chi non ha mai sperato nel futuro?

Ed ecco che da “anti-futurista” quale posso sembrare, mi ritrovo qui a difendere la sua poetica.

A difendere le immagini della sue Poesie.

Perché, come affermo da tempo, la Poesia deve essere immagine che ti prende e ti porta per mano, immagine che ti accompagna in mondi sconosciuti, in fondali inesplorati, in angoli nascosti.

E quando, nella mia Anima vi sono arrivato insieme alle “FuturImmagini”  ho scoperto la paura per  quello che poteva poi “divenire”.

Ma le stesse immagini, una volta diventate mie compagne, hanno sconfitto le fobie, facendo sbocciare il grande ed immenso fiore della “speranza nel Futuro”.

Perciò  esalto e difendo questa Poesia, anche Lei fedele Cicerone, che se ben fatta può accompagnarti con maestria nel Futuro.

Poesia ricca di figure, che se ben utilizzate possono regalare fiducia nel “divenire”.

Immagini che se sapientemente mescolate sono esortazione ad oltrepassare l’egoismo e la finitezza dell’animale-uomo.

Parole che  brillano come sfere di cristallo, nelle quali poter immaginare e costruire nuovi mondi, sfavillanti galassie ed infiniti “MiglioriUniversi”. 

Proprio come in questi versi tratti da **CLONATION /DNA POETRY GAME (REMIX DE L’AUTOMOBILE DA CORSA DI FILIPPO TOMMASO MARINETTI) di ROBERTO GUERRA ( o FuturGuerra) illustre esponente del Futurismo del XXI secolo e tra l’altro anche curatore del manifesto del centenario del futurismo: 

  “…CERVELLO EBBRO D’INTELLIGENZA

INVENTI E FREMI DI VERITÀ…

  …FORMIDABILE MOSTRO GIAPPONESE

DAGLI OCCHI DI URANIA

NUTRITO DI NEURONI

E DI LATTE MARZIANO

CELLULE DI COMETE D’INCANTESIMI SIDERALI…

…PER LA SCIENZA CHE TU SAI CREARE

VIA PER LE VERDI STELLE DI TUTTA LA GALASSIA!…

…AH! AH! VEDO SUL MONITOR SCIMMIE

UMANI STUPIDI

CHE SEMBRANO CORRERE SUL FUNGO

DI GIUNGLA RADIOATTIVA

COME SU BANANE MUTANTI…

…TERRESTRI NON PIÙ CONTATTI CON LA BOMBA IMMONDA!

IO DECOLLO ALFINE E MERAVIGLIATO VOLO

SUL CUORE DEGLI ASTRI

CHE ALLUNA PULSANDO NEL CENTRO DELLA TERRA” 

Zairo Ferrante ( DinAnimismo) 

**Tratto da rivista Argo   www.argonline.it 

http://zairoferrante.myblog.it

 

VIDEO http://www.youtube.com/watch?v=uHMbsQr9yYA

 

FUTURO E POESIA di Zairo Ferranteultima modifica: 2009-10-15T21:48:00+00:00da asinorosso1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento